Associazione Casa Normanna

del Rione Vecchia Matrice - Motta Sant'Anastasia

Corteo Storico

quartina_2011

Corteo Storico e "Calata delle Quartine"


La “discesa Storica della Quartina” è una rievocazione storico-folcloristica delle più significative pagine della storia di Motta S. Anastasia e più in generale della Sicilia, alla riscoperta del nobile passato e dell’invidiata autonomia territoriale e di pensiero della nostra comunità.
E’ opportuno ricordare che tale tradizionale rappresentazione storico-rievocativa, accesissima nei toni competitivi fra i tre Rioni è senza assegnazione di “pali”, nonostante venga fatta risalire agli inizi dell’800 (quando esistevano soltanto due fazioni rivali; il Partito Campagnoli e quello dei Maestri) è stata da poco rispolverata (nel 71), quando le tre parti del paese, solitamente in lotta su argomentazioni e campanilismi di ordine politico e religioso, hanno cominciato con entusiasmo innovato a guardare introspettivamente ed orgogliosamente al loro passato, volendolo riproporre in chiave folcloristica.
Motta S. Anastasia è visibilmente elencata nelle mappe cinquecentesche, inclusa quella della Cappella Sistina, e la sua torre rappresenta e racchiude la storia stessa del borgo, famoso già nei tempi di Federico II che lo considerava un punto di avvistamento e di protezione insostituibile nel1200.
Famosissimo per la leggenda del Conte Bernardo Cabrera e della Regina Bianca di Navarra, contesissimo all’epoca della dominazione Angioino-Aragonese, rappresenta ancora oggi l’emblema e l’unico gioiello monumentale ancora esistente a ricordarci il nostro passato.
A cominciare dai primi anni settanta, solo nel ventesimo secolo, quando sono definitivamente mutate le esigenze della comunità mottese e furono fondati i Rioni, il Castello ha finalmente assunto il ruolo di protagonista che gli spettava e che a torto per circa trecento anni di possedimento spagnolo gli furono negati. I Rioni, contravvenendo e riformulando il tono dei festeggiamenti che da più di tre secoli venivano dedicati alla patrona in chiave puramente e rigorosamente religiosa, cominciarono a ripristinare l’importanza storica che ebbero Motta ed il suo Castello impegnandosi sempre più alacremente ad onorare la patrona Santa Anastasia ripercorrendo le fasi e le vicende più importanti delle tante dominazioni che si sono succedute.
E fu cosi che dal 1971, il 23 Agosto di ogni hanno, ad inizio dei festeggiamenti patronali, ogni Rione scende la propria Quartina, che Rappresenta la bandiera di battaglia, e si appresta ad onorare e festeggiare la patrona con cortei storici improntati ad epoche e fatti sempre diversi, con manifestazioni di Sbandieratori ad alto contenuto spettacolare, rappresentazioni teatrali di ispirazione religiosa che si propongono il martirio di Santa Anastasia

Contattateci

Per il tuo evento L'Associazione Casa Normanna propone spettacoli di:

Sbandieratori e Musici; Corteo Storico; Balletti medievali e danze orientali; Spettacoli di fuoco e danza; organizzazione di eventi a carattere storico; Majorettes.

L'associazione "Casa Normanna" ha sede in Motta Sant'Anastasia 95040 (CT) - via Manzoni, 8. Telefono 095 306301 - 3930741734. Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

FacebookTwitterGoogleYoutube